Fotografie storiche in formato Open Data

Il progetto “Argento vivo” e l'accessibilità pubblica degli archivi fotografici

Un volume cospicuo e alquanto vario di immagini fotografiche del Tirolo e dell'Alto Adige, dal 1880 agli ultimi anni del XX secolo, messi a disposizione del grande pubblico. Con questa iniziativa rivolta a promuovere l'accessibilità del patrimonio culturale, il progetto Interreg “Argento vivo” imbocca una nuova strada, con l'apertura degli archivi fotografici e la pubblicazione in formato aperto delle immagini storiche digitalizzate, compresi i relativi metadati.

La disponibilità di dati offre nuove opportunità alla società: grazie al loro riutilizzo creativo possono essere trovate - e inventate - soluzioni a problemi comuni. In quest’ottica, nell’ambito di questo progetto finanziato dall'UE, diversi fondi fotografici verranno catalogati, digitalizzati e resi accessibili non solo sulla pagina web del progetto attraverso la ricerca di immagini, ma anche come dati aperti, leggibili attraverso i relativi portali.

L'idea che sta alla base degli Open Data si sta diffondendo sempre più anche nel settore culturale. Questo aumenta l'attrattiva dell'area di progetto, offre nuove opportunità per le aziende locali e promuove così la concorrenza. Ciò è in linea con le iniziative e le strategie europee e nazionali in materia di Open Data, definite rispettivamente nella direttiva 2003/98/UE (direttiva PSI) e nella modifica 2013/37/UE.

Sul portale Open Data Alto Adige i dati sono accessibili mediante tecnologie di informazione e comunicazione. Ciò significa che sono adatti all’utilizzo con programmi automatizzati e dotati dei rispettivi metadati. Questi portali sono cataloghi che permettono di effettuare ricerche, anteprime e accessi e di scaricare o caricare dati. I dati e documenti raccolti su tali portali sono pronti per il riutilizzo, sia dal punto di vista tecnico, sia da quello giuridico, in quanto corrispondono agli standard stabiliti dalle direttive nazionali.

Per gli Open Data generati nell'ambito del progetto Interreg "Argento vivo" viene utilizzato il modello di licenza CC BY 4.0, che consente sia l'ulteriore elaborazione gratuita che l'utilizzo commerciale e non commerciale, a condizione che venga menzionato il nome dell'autore o del titolare del diritto.

Per le fotografie storiche, che assumono un grande valore anche come fonte, si presta soprattutto il modello di licenza CC-BY. Con la licenza CC-BY è possibile diffondere e modificare record di dati o documenti, purché nel riutilizzo venga citato il rispettivo autore ovvero il titolare dei diritti. In questo modo resta traccia della provenienza della fonte. Per quanto riguarda il progetto „Argento vivo” devono essere citati i nomi dei fotografi e dei rispettivi archivi.

opendata suedtirol logo

Novità

Convegno ”L'immagine: Diritto e Creative Commons in fotografia” il 24.01.2018, Eurac/Bolzano

Newsletter Argento vivo 1/2018

Gentili interessati, mancano ormai pochi giorni al secondo appuntamento nell’ambito della nostra serie di workshop che ...

Sguardo retrospettivo sul convegno “Storia della fotografia” e anticipazione convegno “Diritto di immagine”

Newsletter Argento vivo 3/2017

Gentili interessati, dove sono nati i primi studi fotografici in Tirolo e in Alto Adige? Quali erano le fotocamere usate nel ...

Suche

Bitte geben Sie in das Textfeld den gewünschten Suchbegriff ein!