Diritto all'immagine e licenze CC

Pubblicare fotografie d'epoca – ma come?

I risultati del progetto “Argento vivo” vengono messi a disposizione in licenza CC. La sigla sta per “Creative Commons”, il patrimonio creativo comune. Le licenze Creative Commons consentono di liberalizzare le opere così da renderle accessibili a chiunque. Esistono diversi livelli di licenze di questo tipo, associate alla riserva di determinati diritti. Per ulteriori informazioni si rimanda al sito ufficiale Creative-Commons.

I dati di testo e immagine disponibili sul portale “Argento vivo” vengono pubblicati con licenza CC BY. Essa permette di utilizzare le opere di altri, anche per scopi artistici o commerciali, a condizione che ne venga menzionata la paternità, ossia l'autore. Per i files di testo l'autore è il progetto Interreg “Argento vivo”; per i files di immagini, invece, l'autore è la singola istituzione che li fornisce nonché il fotografo/la fotografa che ha scattato l'immagine. I partecipanti al progetto Interreg hanno volutamente rinunciato alla limitazione imposta da una licenza CC-BY-NC, dove NC è l'acronimo di “non commercial” e vieta pertanto l'uso a scopo commerciale. Le immagini messe qui a disposizione possono pertanto essere tranquillamente usate anche per scopi commerciali: nei giornali e nelle riviste locali, in pubblicazioni, su Wikipedia e anche da aziende locali e da start-up. 

Anche gli Open Data del progetto “Argento vivo” vengono pubblicati in licenza CC-BY. Il programma di e-learning, destinato a favorire l'acquisizione di competenze nell'approccio alla fotografia storica, è invece provvisto di licenza CC-BY-SA. SA è l'acronimo di Share Alike: i contenuti, cioè, possono venire modificati, ma sempre trasferiti alle stesse condizioni di licenza e rimanendo pertanto liberamente utilizzabili.

I contenuti liberi concessi in licenza CC mirano a garantire un accesso libero, gratuito e senza ostacoli, obiettivo che è parte immanente della missione del progetto Interreg “Argento vivo”.

Ulteriori informazioni sul copyright, il diritto d'autore e la gestione del diritto all'immagine sono raccolte anche nella nostra pubblicazione n.2. Il manuale è una linea guida che affronta interrogativi come Cosa mi è consentito fotografare? Cosa mi è consentito pubblicare e dove? A cosa prestare attenzione quando si ricevono fotografie raccolte in vecchi archivi? Come funziona il diritto alla propria immagine?  Come pubblicare le immagini scattate personalmente? La risposta a queste domande alla luce della legislazione italiana e austriaca in materia è oggetto del secondo workshop organizzato nell'ambito del progetto e intitolato “L'immagine: diritto e Creative Commons in fotografia”.

Novità

Convegno ”L'immagine: Diritto e Creative Commons in fotografia” il 24.01.2018, Eurac/Bolzano

Newsletter Argento vivo 1/2018

Gentili interessati, mancano ormai pochi giorni al secondo appuntamento nell’ambito della nostra serie di workshop che ...

Sguardo retrospettivo sul convegno “Storia della fotografia” e anticipazione convegno “Diritto di immagine”

Newsletter Argento vivo 3/2017

Gentili interessati, dove sono nati i primi studi fotografici in Tirolo e in Alto Adige? Quali erano le fotocamere usate nel ...

Suche

Bitte geben Sie in das Textfeld den gewünschten Suchbegriff ein!