Sguardo retrospettivo sul convegno “Storia della fotografia” e anticipazione convegno “Diritto di immagine”

Newsletter Argento vivo 3/2017

Festa di Carnevale nello studio fotografico, ca. 1925
(Fotografa: Maria Egger; Collezione Comune di Lienz, Archivio Museo Schloss Bruck – TAP)

Gentili interessati,

dove sono nati i primi studi fotografici in Tirolo e in Alto Adige? Quali erano le fotocamere usate nel passato? Che cosa veniva fotografato all’epoca e cosa no? Su queste e su altre domande si è concentrato il nostro primo convegno del 20 settembre 2017 tenutosi al forte di Fortezza. Il successo della manifestazione è stato enorme in quanto la sala era gremita di persone interessate al tema e affascinate dalle foto storiche.  

Anche la nostra esposizione contenente diversi materiali fotografici (appartenenti ai Musei regionali Tirolesi, all’Associazione Archivio Tirolese per la documentazione e l’arte fotografica (TAP) di Lienz, all’Archivio Provinciale e all’Ufficio Film e media di Bolzano) ha avuto un ottimo riscontro da parte dei partecipanti.

I diversi materiali ed oggetti fotografici trattati durante le relazioni degli esperti nel settore potevano essere visionati nella nostra esposizione e toccati con mano: un visore stereoscopico, diverse fotocamere del 19° e 20° secolo, cartoline postali, vari negativi e positivi ed addirittura una dagherrotipia. 180 anni di storia della fotografia!

Manuale con linee guida ed E-Learning sulla storia della fotografia in Tirolo ed in Alto Adige

I risultati ottenuti dal convegno saranno riassunti sotto forma di linee guida. A gennaio 2018 sarà pubblicato online sulla Piattaforma Argento vivo il primo dei cinque manuali previsti dal progetto Interreg “Argento vivo”, consultabile in tedesco, italiano ed inglese. Inoltre, il team Argento vivo organizzerà un corso di formazione E-Learning, grazie al quale sarà possibile visualizzare e memorizzare tutti i contenuti trattati nel convegno. In questo ambito ci proponiamo di realizzare gli obiettivi previsti dal nostro progetto: incrementare le competenze relative all’utilizzo della fotografia storica e rendere le immagini fotografiche liberamente accessibili.

Anticipazione: Convegno ”Diritto di immagine e Creative Commons”, 24.01.2018, Bolzano

Il secondo appuntamento previsto nell’ambito della nostra serie di workshop si svolgerà mercoledì 24 gennaio 2018 presso l’Eurac di Bolzano. Tratteremo la tematica del diritto di immagine e metteremo in luce diversi aspetti di tipo giuridico legati all’utilizzo della fotografia:

cosa si può fotografare? Cosa si può pubblicare e dove? Quali sono gli aspetti da tenere in considerazione riguardo a foto tratte da fondi fotografici storici? Quali sono i diritti legati alla propria immagine? A queste e ad altre domande cercheremo di dare una risposta, tenendo conto degli aspetti giuridici connessi al diritto di immagine dell’ordinamento italiano, austriaco e europeo in generale, con un focus su tematiche connesse a terminologie come copyright, diritto d’autore, bene pubblico, Creative Commons (CC, intendiamo il bene pubblico creativo). È inoltre previsto un dibattito con vari esperti e persone che lavorano nel settore.

Le prenotazioni sono aperte. Seguirà un programma dettagliato a dicembre.

Raccolta di domande: cosa vi sta a cuore?

“Che cosa faccio se non sono a conoscenza del nome del fotografo che ha realizzato una foto appartenente alla mia collezione?”, “Posso pubblicare foto di bambini?”, “A partire da quando le opere di un fotografo diventano proprietà comune?” e “che cosa succede con foto che metto in rete?”

La seconda parte del convegno sarà dedicata ad esempi pratici legati alle problematiche di utilizzo della fotografia. Metteremo a fuoco le diverse domande pervenuteci, e, grazie al contributo dei nostri esperti nel settore, cercheremo di rispondere ai vari quesiti.

Abbiamo bisogno del vostro aiuto: inviate le vostre domande sul tema diritto di immagine al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Le mettiamo a disposizione per la discussione durante il convegno all’Eurac.

Vi aspettiamo numerosi e siamo curiosi delle vostre domande!

Il team del progetto Interreg “Argento vivo”

 

P.S.: un suggerimento

“Sui passi, pronti, via!” al Touriseum – Museo del Turismo a Merano

Il Touriseum dedica la propria mostra temporanea ai passi alpini, al loro fascino e al loro significato per il turismo. Cosa rende i passi così speciali? Da dove arriva quell’incanto che si prova quando se ne raggiunge la cima? E perché si sente il bisogno di salirvi?

In questa mostra si possono vedere foto stereo d’epoca, tratte dai fondi fotografici del TAP, dalle quali traspare chiaramente il senso dell’avventura vissuto viaggiando sulle strade dei passi di montagna.

Aperto tutti i giorni fino al 15.11.2017 e dal 30.03. al 15.11.2018.

Novità

“Signora fotograf(i)a”: Esposizioni in cinque città dell'Euregio a partire dal 18 maggio

Newsletter Argento vivo 2/2019

Gentili interessati, le fotografie storiche provenienti da vari archivi dell’Euregio Tirolo-Alto Adige-Trentino sono al centro...

Sguardo retrospettivo: Archiviazione a lungo termine di fotografie digitali, Innsbruck, 31 gennaio 2019

Newsletter Argento vivo 1/2019

Gentili interessati, nell’ambito del progetto Interreg "Argento vivo...

Suche

Bitte geben Sie in das Textfeld den gewünschten Suchbegriff ein!